Anno XI, 24 | 11 | 2017
Franco LA MAGNA- In bocca al lupo! Viva il lupo! ("La vera storia di Cappuccetto Rosso". Al Piccolo di Catania) PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Lo spettatore accorto

 



IN BOCCA AL LUPO! VIVA IL LUPO!



"La vera storia di Cappuccetto Rosso", regia di Gianni Salvo -Piccolo Teatro di Catania

****

Riproposta  dal “Piccolo Teatro della Città” di Catania in una delle tante varianti (quella dell’inglese Lewis Carroll, celeberrimo e chiacchierato autore di “Alice nel paese delle meraviglie”), “La vera storia di Cappuccetto Rosso”, rielaborata da Domenico Carboni per la regia di Gianni Salvo (che cura amorevolmente tutte le regie delle rappresentazioni dedicate ai piccoli, oltre ad altre due della stagione 2016-2017), ribalta le ormai classiche versioni di Perrault e dei fratelli Grimm in una visione pedagogica e “buonista” a favore del bistrattato lupo cattivo, assolvendolo alla fine dall’accusa infamante d’aver divorato la povera nonnetta di Cappuccetto Rosso.

Oggetto d’ardite analisi psicanalitiche e metafore d’ogni specie, qui la fiaba della bimba dalla mantella rosso fuoco (che inventa, durante l’attraversamento del bosco, incontri con personaggi d’altre favole) chiude affidando alla giuria popolare dei piccoli spettatori il giudizio finale, chiamando a testimoniare i due protagonisti principali della storia: la stessa Cappuccetto Rosso e il Lupo. Vergata la condanna emessa dalla giuria (inevitabilmente a favore della piccola, per quanto non siano mancati i voti a favore del lupo), l’improvvisa ricomparsa della nonna scagiona definitivamente il lupo da ogni colpa, ingozzatosi soltanto svuotando il frigorifero dell’amica-nonna.

L’operazione di riabilitazione del quadrupede carnivoro (che non perde occasione di ricordare che anche gli esseri umani lo sono) si completa spiegando ancora ai piccoli spettatori il detto “In bocca al lupo”, al quale invece di rispondere “Crepi il lupo!” (perché il lupo afferra i piccoli con la bocca per riportarli al sicuro nella tana), si dovrebbe correttamente rispondere “Viva il lupo!”.

Sconvolgendo intelligentemente consolidati luoghi comuni e abituando i piccoli allo spettacolo teatrale, “Il Piccolo Teatro della Città” prosegue e consolida così (con opportuni strumenti didattici) una tradizione che fa della città etnea, nonostante gravi vicissitudini, il polo guida dello spettacolo teatrale in Sicilia. Briosa e coinvolgente la regia di Salvo.

****

"La vera storia di Cappuccetto rosso" rielaborazione Domenico Carboni da Lewis Carrol

Interpreti: Alberto Nicola Orofino, Carmen Panarello, Davide Sbrogiò, Maria Rita Sgarlato; musiche di Pietro Cavalieri.

Regia di Gianni Salvo

 
ISSN 2280-6091

info.inscena@gmail.com
Direttore Responsabile

Angelo Pizzuto
pizzutoang@gmail.com

Vice direttore

Cinzia Baldazzi
cinziabaldazzi@gmail.com

Coordinamento redazionale
Lucia Tempestini
Redazione affari sociali

Francesco Nicolosi Fazio
francesconicolosi.f@tiscali.it

Banner